Cucina, come organizzarla e come sceglierla

La cucina è uno degli spazi più importanti di una casa, ed è per questo motivo che è fondamentale scegliere il mobilio che la compone in modo accurato, ed organizzarlo al meglio.

 

Come ottimizzare gli spazi della cucina

Allo scopo di rendere la cucina più funzionale, e quindi di rendere più semplice la preparazione dei piatti, è molto importante ottimizzare i suoi spazi.

Un modo per farlo può essere quello di creare tre zone precise:

  • Una zona conservazione: che include frigo e dispensa, ed è utile a conservare gli alimenti.
  • Una zona lavaggio: include il lavello e la lavastoviglie.
  • Una zona cottura: formata da piano cottura, forno e microonde.

Ciascuna di queste zone potrebbero essere tra loro separate da appositi piani per la preparazione dei cibi.

Gli accessori da collocare tra questi spazi, come il contenitore della spazzatura o il portaposate possono essere posizionati nel modo in cui si reputa più opportuno, anche a seconda del modo in cui sono disposti i vari mobili. 

 

Come disporre la cucina

Oltre a organizzare bene le tre zone principali della cucina, è anche importante capire come disporre l’insieme dei mobili che la compongono. Ci sono varie soluzioni possibili:

  • Cucina ad isola: è una delle mode degli ultimi anni, e consiste nel disporre i mobili della cucina ad isola, cioè non appoggiati alle pareti. Questo sistema piace anche perché è molto funzionale. Può porre in comunicazione la zona della preparazione dei cibi con il resto della sala (zona living o sala da pranzo), e quindi consente di controllare più comodamente quello che succede nella stanza in cui ci si trova, nel mentre si preparano le pietanze. Oppure, nel caso di una stanza riservata alla sola cucina, permette di occupare il centro dell’ambiente, che altrimenti rimarrebbe spesso vuoto e isolato. 
  • Cucina con penisola: in questo caso lo spazio della cucina viene racchiuso, e quindi l’area riservata alla preparazione dei cibi ha una maggiore autonomia, rispetto alla cucina ad isola. Le cucine con penisola sono quindi collegate ad una parete o ad una parte del mobilio. Possono essere ad U o a L.
  • Cucina a L senza penisola: disposizione classica, dove i mobili della cucina vengono posizionati in un angolo della casa.
  • Cucina ad U senza penisola: in questo caso, la sala per la cucina è molto ampia, ed i mobili sono posizionati alle pareti in modo da formare una “U”.
  • Cucina in parallelo: composta da due file di mobili, che sono posizionate una davanti all’altra.
  • Cucina a forma di I: cucina sviluppata in lunghezza, i mobili sono allineati uno vicino all’altro.

 

Come scegliere la cucina

Di seguito vogliamo dare alcuni consigli utili su come scegliere la propria cucina:

  • Per una cucina molto resistente, conviene sceglierla con un rivestimento in laminato.
  • Per un ambiente con uno stile moderno, conviene optare per una cucina con materiale opaco o brillante.
  • Per un ambiente più naturale, meglio puntare su una cucina in legno o con effetto legno.

Inoltre, per acquistare una cucina bella e durevole allo stesso tempo, è meglio affidarsi a brand di qualità, come ad esempio: Bega, Respeckta, InHouse e Avanti Trendstore.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi