Domotica e sistemi smart di termoregolazione

La domotica e la termoregolazione vanno sempre più di moda nelle abitazioni moderne. La loro diffusione è anche da attribuire al fatto che i sistemi sono stati estremamente facilitati, rendendo il tutto comodissimo da gestire anche a distanza, con i nostri dispositivi (ad esempio gli smartphone). Esistono diversi tipi di termoregolazione smart, ossia ‘intelligente’ proprio perché comoda e controllabile a distanza, ma anche svariate tipologie di domotica. Ci sono tante cose che dobbiamo conoscere ed approfondire prima di installare questi sistemi facilissimi da usare ed estremamente comodi nella nostra abitazione.

 

Sistemi smart per la termoregolazione: come funzionano?

I sistemi smart per la termoregolazione, o la domotica, hanno un funzionamento ben preciso che può essere installato interamente al momento dell’acquisto della casa, ma anche in seguito. Nello specifico è importante comprendere il funzionamento di questi sistemi che non consentono di controllare soltanto la temperatura degli ambienti, ma che hanno un’altra lunga serie di caratteristiche ottime (come per esempio il controllo delle luci a distanza o della temperatura nel frigorifero).

Il funzionamento della domotica è possibile in una casa ‘smart’ che abbia una serie di dispositivi compatibili, che possono essere comandati da un meccanismo centrale, come ad esempio il nostro smartphone. I pulsanti possono essere fisici e non avere a che fare con il nostro cellulare, o possono appunto essere delle app da installare. Le unità di controllo sono collegate alle unità periferiche che dobbiamo gestire, come il termostato, le luci, gli elettrodomestici e molto altro. Quasi sempre non c’è bisogno, per avere sistemi smart per la termoregolazione, di intervenire attraverso opere murarie, ma è sufficiente acquistare elettrodomestici o dispositivi che consentano questo tipo di funzionamento e che si colleghino al Wi-Fi. Basta poi scaricare le applicazioni sul nostro smartphone per poter comandare quell’oggetto a distanza, senza alcuna necessità di spendere troppo o addirittura ristrutturare l’abitazione.

Quali sono i costi dei sistemi smart per la termoregolazione?

Al contrario di quanto si possa credere, la domotica non è così costosa anche perché non c’è affatto bisogno di mettere in piedi una ristrutturazione imponente della casa per realizzare l’impianto. Al contrario, i sistemi smart per la termoregolazione vanno incontro alle esigenze di tutti. E’ sufficiente comprare gli elettrodomestici o i prodotti che ci occorrono e che sfruttano questo sistema, per poi installare l’app o il software dedicato ed avere così la nostra casa smart.

Per ogni singolo dispositivo che sia dotato di questo funzionamento, i costi si aggirano intorno alle centinaia di euro. Si tratta di un prezzo che, dunque, si avvicina a quello degli elettrodomestici classici. Ovviamente bisogna dedicare un altro discorso nel caso in cui si voglia realizzare un impianto di domotica che comprenda tutta la casa, che in questo modo diventerà al 100% smart. Si tratta però di un costo che normalmente non supera i 3000 euro, una cifra che non è esagerata se consideriamo gli innumerevoli vantaggi che scaturiscono da una decisione di questo tipo. Non si tratta, appunto, delle cifre di una ristrutturazione anche perché non c’è bisogno di mettere a soqquadro la casa o di fare grandi lavori domestici.

Come scegliere la domotica?

Quello che dobbiamo considerare quando andiamo a scegliere i sistemi per la termoregolazione smart, è che è assolutamente fondamentale scegliere degli impianti che abbiano anche una personalizzazione a lungo termine. Infatti è possibile optare per degli impianti di domotica a cui si possano aggiungere e togliere funzioni anche quando sono già stati installati da diverso tempo. Questo è molto utile soprattutto se pensiamo di non saperci adattare alla nuova tecnologia: questi sistemi servono per semplificare la vita e dunque, se temiamo che possano diventare troppo invasivi e fastidiosi, scegliamone alcuni che facciano il minimo indispensabile. E che eventualmente, quando saremo più pratici, possano fare di più.

L’estensibilità delle funzioni e la loro personalizzazione devono essere la prima cosa alla quale pensare quando installiamo uno di questi sistemi, soprattutto se non ne siamo pratici. Ovviamente, poi, è necessario approfondire le nostre esigenze: ci occorre rendere smart l’illuminazione o la termoregolazione? Cosa ci serve veramente sotto questo punto di vista?

In questo modo avremo la possibilità di gestire la nostra abitazione a distanza, anche quando siamo lontani ed in vacanza, ed avere tutto sotto controllo nella massima comodità: questa è la domotica, sicuramente il futuro e bisognerebbe sempre pensare alla possibilità di installarla.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi