Il modem e il problema del Wi-Fi 

Lo sviluppo tecnologico e scientifico non lascia tregua a niente e nessuno: stare al passo con i tempi è obbligatorio per rimanere sugli standard che la società inesorabilmente ci impone e farsi trovare impreparati equivale, anche se può sembrare esagerato, ad un piccolo suicidio personale. 

Ormai tutto si svolge tramite apparecchi tecnologici: che sia tramite pc, tramite tablet o tramite smartphone tutto passa attraverso la tecnologia. Basti pensare a quello che si può fare con essi: ci si può lavorare, ci si può studiare (esistono anche corsi di laurea telematiche che sono riconosciuti dal MIUR), ci si può svagare. Ci si può ovviamente giocare, si può ascoltare musica e si possono guardare film ad oltranza senza limite alcuno. Ma come è possibile che tutto venga svolto tramite un semplice apparecchio? 
Di per sé il computer, il tablet o lo smartphone non offrono chissà quali grandi soluzioni: soluzioni che però arrivano con la connessione internet che viene offerta o dalle schede sim o anche e soprattutto dal modem di casa. Ma come funziona il collegamento? Perché alcune connessioni sono più veloci e alcune più lente soprattutto per chi usa il Wi-Fi? 

Come collegare il dispositivo ad internet 

Una premessa prima di tutto va fatta: collegare un dispositivo tramite cavo ethernet assicura più stabilità ma anche e soprattutto maggiore velocità di connessione. Altra premessa che è doveroso fare è quella inerente alla configurazione dei modem stessi: se si è in possesso di un modem fastweb clicca qui per avere delle dritte maggiori sulla configurazione degli stessi. 

Usufruendo di una connessione Wi-Fi, invece, una piccola e doverosa scelta va fatta. È infatti possibile scegliere tra due differenti frequenze di trasmissione, ovvero: 

  • La frequenza a 2,4 GHz che è consigliata ad una cerchia ristretta di persone che abitano nella stessa abitazioni ma che usufruiscono della connessione in stanze differenti. Questa tipologia di connessione, infatti, permette di superare gli ostacoli rappresentati da mura e porte senza problema alcuno; 

  • La frequenza a 5 GHz invece viene consigliata nel caso in cui ad usufruire della stessa connessione internet siano in tanti. Cosi facendo viene assicurata una potenza decente per tutti i soggetti ma a patto e condizioni che si ritrovino nello stesso ambiente: diviene molto più difficile infatti superare mura e porte. 

Come migliorare la connessione 

Nel caso in cui la potenza del nostro modem non sia sufficiente per assicurarci una stabilità di connessione è possibile superare il problema acquistando sul mercato un ripetitore di segnale. In genere questo ha un prezzo abbordabile (si parte dai venti euro, quindi una cifra tutto sommato modica) e permette di rinforzare in modo deciso la potenza del segnale Wi-Fi. Se avete questo problema provate ad acquistare un ripetitore e siamo sicuri che non vene pentirete

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi