Come scegliere una ditta di traslochi

Traslocare non è mai un’esperienza semplice. Certo, è un passo importante e spesso rappresenta per la famiglia un’occasione per andare a vivere in una casa più spaziosa e accogliente; tuttavia, le difficoltà sono molteplice e organizzare tutto come si deve può risultare complicato.

Oggi vogliamo parlarvi del primo step che dovrete affrontare: la scelta della ditta di traslochi.

Cose da sapere prima di contattare le prime ditte

Prima di contattare una qualsiasi ditta di traslochi ti conviene mettere nero su bianco le caratteristiche del lavoro che dovrai affrontare.

A seconda di questi dati, infatti, potresti considerare più conveniente un’offerta piuttosto che un’altra. In secondo luogo, sarai in grado di ottenere dei preventivi più veritieri, in quando la ditta sarà in grado di stimare meglio i costi da sostenere.

Qual è il volume complessivo che dovrai trasportare? Questa è ovviamente la prima domanda che devi farti quando si parla di traslochi. Un conto è spostare un appartamento di 90 metri quadri; un altro è traslocare una villetta a schiera su due piani più la mansarda.

Hai bisogno di qualche servizio particolare? Per evitare brutte sorprese nei costi finali del lavoro, se hai mobili molto ingombranti oppure oggetti di grandi dimensioni e fragili, come ad esempio un pianoforte, specificalo alla ditta che contatterai. Lo spostamento di questi oggetti infatti fa parte di servizi extra e necessitano un supplemento.

Quanto tempo hai a disposizione? Questo fattore può rivelarsi cruciale. Se hai molta fretta molto probabilmente sarai propenso a scegliere un preventivo più costoso, ma che ha meno tempi di attesa. Cerca di darti una data massima, in modo tale da valutare questo aspetto prima di prendere una decisione finale.

Qual è il tuo budget? Ovviamente, prima di affrontare i primi preventivi dovrai darti un budget. È inutile contattare a tappeto tutte le ditte di traslochi della città se prima non ti sei fatto un’idea della fascia di prezzo che stai cercando.

Quanto dista il nuovo domicilio? Anche questo elemento influenzerà molto il costo finale del lavoro. Assicurati quindi di avere ben chiara la distanza che la ditta dovrà percorrere.

Cosa guardare per valutare una ditta di trasporti

Nel momento in cui dovrai scegliere la ditta che fa per te, oltre al prezzo e al servizio che offre la ditta, ti consigliamo di stare molto attento ad una serie di dettagli, troppo spesso sottovalutati e ignorati.

Prima di tutto, se la ditta ha un sito web visitalo immediatamente. Assicurati che sia presente la sede legale e la partita iva. Se sei fortunato ci sarà anche un piccolo portfolio di lavori svolti. Sicuramente sarà un segno di grande professionalità

Assicurati che la ditta sia disposta a fare un sopralluogo per valutare eventuali problemi e l’effettivo volume dei carichi che dovrà trasportare. Ci sentiamo di sconsigliare un’azienda che non offre questo tipo di servizio. Il preventivo sarà sicuramente sommario e impreciso.

Un’ultima cosa che vi consigliamo di guardare è il preventivo stesso: è su carta intestata? È chiaro? Vengono specificate tutte le voci ed eventuali extra?

Se prenderete questi piccoli accorgimenti non potrete che scegliere la ditta perfetta per voi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi