Come lavare le tende a mano o in lavatrice e i consigli per averle splendenti

Come lavare le tende a mano o in lavatrice e i consigli per averle splendenti

Il lavaggio delle tende deve essere un’operazione periodica, da svolgere almeno durante le pulizie di primavera o, comunque, nei cambi di stagione, per averle pulite e profumate. Spesso però si ha paura di rovinarle e si finisce per portarle in lavanderia. Con i dovuti accorgimenti, invece, è possibile lavare le tende a casa: che si tratti di tende in cotone, lino, sintetiche, bianche o colorate, in molti casi i tendaggi possono essere lavati anche in lavatrice, scegliendo il programma giusto e prodotti delicati. Scopriamo allora come lavare le tende a mano e in lavatrice in modo naturale, per rimuovere il grigio accumulato e renderle brillanti e profumate, senza rovinarle.

Lavaggio a mano o in lavatrice?

Prima di procedere al lavaggio delle vostre tende, leggete l’etichetta con le istruzioni di lavaggio: se non è possibile lavarle in acqua, o se avete dei dubbi, portatele in tintoria per il lavaggio a secco, soprattutto se si tratta di taffetà e organza. Nel caso le vostre tende siano state realizzate in modo artigianale da un tapezziere, chiedete direttamente informazioni sulla tipologia di lavaggio. Tranne in casi di tessuti particolarmente delicati, è comunque possibile lavare le tende a mano o in lavatrice senza problemi. Ecco come procedere.

Lavaggi specifici per ogni materiale: dal cotone alle tende sintetiche

Se si tratta di tende in cotone potete lavarle sia a mano che in lavatrice utilizzando unicamente acqua e aceto. Inserite nella vaschetta della lavatrice 1 bicchiere di aceto, oppure diluitelo in una bacinella d’acqua. L’aceto farà brillare i colore restituendo nuova vita al tessuto della vostra tenda.Le tende bianche si possono lavare in lavatrice a 40° con una centrifuga a 600 giri. Nel caso di tende di lino, invece, la centrifuga dovrà essere a 400 giri, per evitare di stropicciarle troppo.

In caso di tende sintetiche, realizzate in nylon o acetato, procedete con un lavaggio delicato. Per il lavaggio a mano riempite una bacinella di acqua fredda con sapone di Marsiglia in scaglie, e lasciate in ammollo per un paio d’ore. Se la vostra tenda sintetica è bianca, aggiungete anche 2 cucchiai di bicarbonato, per eliminare eventuali aloni e renderla brillante. Le tende sintetiche trasparenti si possono lavare in lavatrice a 30° sempre con acqua e aceto oppure con pochissimo detersivo delicato: non assorbendo troppa acqua, infatti, tendono a produrre molta schiuma.

Se le vostre tende colorate sono particolarmente sporche, realizzate una miscela con acqua, il succo di 2 limoni, 1 bicchiere di aceto bianco e 3 cucchiai di sale. Lasciate la tenda in ammollo per 3 ore e poi completate il lavaggio a mano o in lavatrice risciacquando accuratamente me evitando di strizzare oppure effettuando una centrifuga non forte.

Come sbiancare le tende ingiallite dal fumo

In caso di tende ingiallite a causa del fumo o del riscaldamento dei termosifoni, allora bisogna procedere in modo specifico. In caso di macchie localizzate bisognerà strofinare delicatamente la zona interessata con il sapone di Marsiglia, lasciandole in ammollo per circa mezz’ora. Per eliminare il cattivo odore, come quello della nicotina, aggiungete anche un po’ di bicarbonato. Procedete poi con il lavaggio in lavatrice. In caso di tende colorate, invece, aggiungete anche l’aceto, che renderà i colori più brillanti. Se dovete eliminare macchie ostinate dai tessuti colorati, realizzate una soluzione con succo di 2 limoni freschi, 1 bicchiere di aceto di vino e 3 cucchiai di sale grosso

Per tende bianche ingiallite, mettetele in una bacinella d’acqua con sapone di Marsiglia in scaglie, 2 cucchiai di sale grosso e 2 cucchiai di percarbonato, uno sbiancante all’ossigeno attivo che renderà il tessuto brillante. Il sapone di Marsiglia è comunque efficace con le tende bianche, scure o colorate.

Come togliere il grigio dalle tende bianche

Per eliminare il grigio dalle vostre tende bianche, potete utilizzare il bicarbonato: immergete la tenda in una bacinella piena a metà di acqua tiepida, aggiungete 2 cucchiai di bicarbonato, il succo di mezzo limone e 1 cucchiai di sapone di Marsiglia in scaglie. Lasciate in ammollo per un paio d’ore rigirandole ogni tanto e poi lavatele in lavatrice con un programma per delicati. L’abbinamento di bicarbonato e succo di limone aumenta il potere sbiancante del sapone.

Per sbiancare i tessuti delle tende, invece, non usate la candeggina, che tende a rovinare le fibre e a ingiallirle con il tempo. In alternativa, per risaltare il bianco delle tende, aggiungete a una bacinella d’acqua tiepida 5 cucchiai di acqua ossigenata o do perborato, lasciate in ammollo e sciacquate abbondantemente. Aggiungete poi un po’ di ammorbidente, prima di farle asciugare.

Come asciugarle

Una volta lavate le tende stendete in verticale all’ombra e appendetele quando sono leggermente umide: stando perfettamente dritte completeranno l’asciugatura, e il peso renderà le fibre lisce, così non ci sarà bisogno di stirarle. Per questo è consigliabile lavare le tende in primavera o alla fine della stagione estiva: si asciugheranno senza problemi evitando così di diffondere umidità in casa. In caso di tende di tende di lino potrà essere necessario stirarle con l’appretto per stendere meglio le fibre.

Fonte: Come lavare le tende a mano o in lavatrice e i consigli per averle splendenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi