Purificare l’aria in casa

Purificare l’aria in casa è senza dubbio una delle cose più importanti se si vuole vivere in un ambiente sano e sicuro. Si pensa spesso che non ci sia alcun problema tra le mura domestiche e che l’aria sia pulita, ma non è affatto così. Anche dal punto di vista dell’inquinamento, persino la nostra abitazione potrebbe non essere del tutto salubre: le micro particelle inquinanti raggiungono anche gli interni e possono creare problemi sotto questo punto di vista. I purificatori d’aria, ad esempio, offrono un grande contributo per questo, ma si dimostrano molto utili anche contro i virus, i batteri e la polvere.

 

Purificare l’aria in casa: servono i purificatori?

I purificatori d’aria hanno esattamente lo scopo di migliorare la qualità di ciò che respiriamo tra le mura domestiche. I dispositivi di purificazione tengono normalmente pulite le singole stanze, quindi potrebbe andar bene installarne uno per ogni ambiente; è altrettanto vero che ne esistono altri di maggiore potenza che possono addirittura rendere salubre la casa nel raggio di 80 mq.

I purificatori d’aria offrono un grande contributo anche perché si dimostrano utili non soltanto contro le particelle inquinanti, ma anche contro i virus, i batteri e gli allergeni. Chi soffre di asma o di allergie deve assolutamente tenere in considerazione l’idea di acquistare uno di questi prodotti. Esistono inoltre diversi sistemi di filtrazione, che dobbiamo scegliere in base alle nostre esigenze (desideriamo concentrarci sull’inquinamento o sulla concentrazione degli allergeni?). E’ anche possibile inserire degli oli essenziali che servono per depurare l’aria all’interno di uno degli appositi purificatori che diffondono nell’ambiente queste fragranze non soltanto piacevoli, ma anche molto utili. Ci sono poi anche dei mini purificatori portatili, che possiamo portare con noi non soltanto in ogni stanza, ma anche nella nostra macchina, in ufficio ed ovunque desideriamo.

 

Quali oli essenziali inserire nei purificatori d’aria?

Come abbiamo detto, alcuni purificatori d’aria offrono la possibilità di diffondere e nebulizzare degli oli essenziali. Questi hanno diverse funzioni e diversi benefici per la salute. Per quanto riguarda però il purificare l’aria in casa, esistono alcuni oli da mettere nei nostri depuratori d’aria che dobbiamo assolutamente acquistare.

Uno dei più diffusi e consigliati è quello a base di eucalipto, considerato un vero toccasana per le vie respiratorie, per chi soffre di asma e di allergie. Inoltre è un efficacissimo antivirale ed antibatterico e se diffuso nell’aria con un purificatore, può essere utilissimo per evitare la propagazione di germi e virus. Il pino silvestre ha più o meno la stessa funzione: il suo odore è ottimo ed è anche un decongestionante delle vie aeree che è utilizzatissimo soprattutto in presenza di sintomi del raffreddore (o delle allergie).

L’olio di mirto, inoltre, è molto apprezzato per la sua attività contro le bronchiti e le infezioni respiratorie, ma viene usato – con prove scientifiche – per depurare l’aria insalubre nelle case. Menta piperita o Tea Tree Oil possono essere perfetti sia per la purificazione dell’aria sia per combattere le allergie e tutti i sintomi collegati.

 

Purificare l’aria in casa con le piante: come fare e quali scegliere?

Per rendere più pulita l’aria della casa con il fai da te, dobbiamo considerare come prima cosa che gli spazi chiusi sono quelli meno salubri. Per questo motivo è fondamentale fare in modo che l’aria circoli, aprendo periodicamente le finestre ed ottenendo così un ricambio. E’ vero che l’aria esterna è sicuramente inquinata, ma è l’unico modo per ottenere dei benefici.

Ad ogni modo, tra i migliori metodi fai da te per depurare l’aria c’è quello dell’acquisto delle piante. Alcune infatti servono proprio per purificare gli ambienti, oltre a rilasciare ossigeno come tutte le altre. L’aloe vera, che normalmente è diffusa per le sue proprietà lenitive, è invece la più utilizzata per purificare gli ambienti ed è nota per riuscire ad assorbire formaldeide e benzene. La felce di Boston è un’altra delle piante più consigliate perché oltre ad offrire un’azione contro la formaldeide, è ottima anche contro i vapori solventi.

Con questi semplici e piccoli accorgimenti abbiamo la possibilità di migliorare molto le nostre condizioni di salute e di combattere disturbi come le allergie. L’aria che respiriamo sarà molto più salutare e l’ambiente sarà più pulito!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi