Carta da parati ecologica: come rinnovare le pareti di casa

Le abitazioni.

Le città vanno sempre più espandendosi grazie alla costruzione di supermercati, bar e abitazioni, nelle quali troveranno dimora delle intere famiglie. Esse sono un bene di cui difficilmente si può fare a meno, in quanto ci danno rifugio e protezione trecentosessantacinque giorni all’anno. In fase di acquisto si è indecisi su quale comprare, sulla metratura e sul luogo in cui andremo ad abitare per molto tempo.

Una volta giunto a termine questo delicato punto, ci troveremo costretti ad arredare i diversi angoli della casa, come per esempio la cucina, la camera da letto e il bagno. Ultimato ciò giungerà il momento di abbellire le varie stanze con l’ausilio di orologi, quadri, sopramobili e altri oggetti vari. La bella notizia è che non c’è limite alla fantasia, in quanto ne esistono di varie tipologie e colori: nel corso di questo articolo vedremo le carte da parati e come rinnovare le nostre pareti della vostra abitazione utilizzando le stesse, in modo da renderla ancora più unica.

Carta da parati: cosa sono e come montarle.

Essa è una carta utilizzata per rivestire le pareti verticali e/o gli accessori. Queste si dividono in diverse tipologie, le più famose sono le seguenti:

  • Carta da parati di carta: Normalmente è formata da due strati di carta pretrattata, sui quali viene stampato un disegno che varia in base ai gusti del cliente;
  • Carta da parati sintetica: essa permette di ottenere degli effetti tridimensionali;
  • Carta da parati satinata: questa è caraterizzata da un brillantezza straordinaria, la quale renderà la stanza unica ai vostri occhi e a quelli degli ospiti. Come se non bastasse essa è utile a scongiurare incendi, data la sua scarsa infiammabilità.

Il montaggio non è di per sè un'operazione molto complessa, anche se resta consigliato rivolgersi a un professionista in caso di carte da parati di pregio. Di seguito verranno spiegate le fasi da seguire, nel caso in cui vogliate procedere per conto vostro:

  • Controllare che la parete su cui andremo ad appoggiare la carta sia ben liscia, ovvero senza buche e/o crepe. Nel caso esse siano presenti bisogna provvedere alla stuccatura;
  •  Scegliere il tipo di colla adatto al tipo di carta che si vuole applicare. In caso di carte da parati in cellulosa e veniliche, è consigliato l'utilizzo di adesivi a base di cellulosa o amidi. Prima di poterli utilizzare, devono essere mescolati con l'acqua e lascati riposare per almeno 10 minuti. Nel caso la carta sia in tessuto è utile l'utilizzo della colla vinilica già pronta, la quale è reperibile sul mercato in formato "pasta". Infine certi tipi di carte, per esempio quelle TNT, permettono l'applicazione della colla direttamente sul muro;
  • Tagliare le carte da parati con l'ausilio di un cutter. In genere si consiglia di tranciare piccoli pezzi per volta, al fine di scongiurare errori e/o sprechi;
  • Applicare la carta sul muro cominciando dall'alto e incollarlo scendendo lentamente fino a coprire tutta la parete.

l termine di quest'operazione è bene utilizzare la spazzola per eliminare le eventuali bolle d'aria. In corrispondenza della preae della corrente, è bene tagliare la carta a croce nello stesso punto e ripiegarla all'interno fissandola con la placca. Per rendere il tutto più bello, passare il rullo sopra tutta la parete ed eliminare eventuali eccessi ai bordi con l'ausilio di un cutter.

Spero che questa guida vi sia stata utile e che grazie ad essa riuscirete a esprimere la vostra creatività.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi