Tutto ciò che c’è da sapere prima di pitturare casa

Sin dal Medioevo si cercavano soluzioni per decorare le pareti dei palazzi e delle case della parte della popolazione più agiata, addobbandole con affreschi, tendaggi, fino all’utilizzo degli arazzi, usanza di origine araba importata anche nelle coorti europee. Nel dodicesimo secolo si diffuse in Europa la carta e fu proprio qui che nacque l’idea dipingerla ed affiggerla alle pareti per donare all’ambiente colore e unicità. Negli anni ’70 si verificò quello che possiamo considerare come il boom della carta da parati, state certi che in ogni casa di quegli anni vi saresti trovati difronte a pareti adornate con figure geometriche di ogni tipo e colori dal verde, al giallo, al rosso fino al blu. Con il passare del tempo l’utilizzo della carta da parati è passato di moda, ma da qualche anno a questa parte pare stia invece tornando di moda, grazie anche al fatto che esistono oggi tecnologie che permettono di personalizzare la carta a proprio gusto, così da avere veramente una casa unica nel suo genere.

Le diverse pitture esistenti in commercio

Ma possiamo trovarci anche in imbarazzo di fronte alla vastissima scelta che oggi abbiamo in materia di pitture per pareti. Ecco alcuni esempi:

  • Pitture acriliche: ultimamente vengono molto utilizzate le pitture acriliche soprattutto per gli interni, dato che hanno un fortissimo potere coprente ed assicurano quindi una resa evidente e d’impatto;
  • Pitture opache o satinate: al contrario delle acriliche, questo tipo garantisce brillantezza delle pareti di intensità maggiore o minore a seconda della scelta della pittura stessa.
  • Pittura lavabile o idropittura: come dice il nome, questo tipo di applicazione è traspirante e lavabile, ovvero a porti chiusi, cosa che impedisce che si creino abrasioni quando andiamo a pulire eventuali macchie di sporco. È adatto, quindi, ad ogni ambiente della casa;
  • Pittura traspirante ed antimuffa: ideale per cucina e bagno, permette la traspirazione delle pareti in ambienti in cui è facile si vengano a creare condense. Quindi nel caso in cui dobbiate mettere mano al rifacimento del vostro bagno, sarete lieti di constatare che le ditte veramente valide e specializzate nelle ristrutturazioni, come Edil Domus, prestano molta attenzione a questi dettagli, piccoli, ma tanto importanti;
  • Pitture a tempera: questo tipo di pittura utilizza della colla di origine vegetale o animale per tenere insieme gesso, acqua ed i pigmenti colorati. Più che per gli interni, viene consigliata per ambienti esterni, non essendo lavabile e molto durabile nel tempo;

La scelta dei colori

Prima di tutto dobbiamo capire qual è l’aspetto finale che vogliamo riscontrare in casa nostra. Fondamentalmente, è giusto che ognuno scelga i colori delle pareti secondo il proprio gusto e, in tal caso, sarà sicuramente la casa che rispecchia al più il proprio proprietario. Ma seguire i consigli degli esperti può aiutare a rendere casa vostra personalizzata, ma anche funzionale e a valorizzare di più gli ambienti ed il loro arredamento. Facendo un giro sul web si possono trovare tantissime dritte su questo argomento e sono disponibili inoltre, video ed immagini che ci aiutano a toccare con mano il risultato finale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi