Suggerimenti per una corretta gestione delle piscine fuori terra

La gestione di una piscina fuori terra richiede di mettere in pratica pochi e semplici accorgimenti per una manutenzione adeguata. Non è mai superfluo ricordare che in piscina l’acqua deve essere sempre limpida, in modo da non essere portatrice di cariche microbiche. Una pulizia non adeguata può essere la conseguenza di una manutenzione carente o anche solo del caldo; così, si vengono a formare alghe e batteri la cui presenza può mettere a repentaglio un regolare uso della piscina. Appare evidente, dunque, la ragione per la quale l’acqua deve essere trattata in modo adeguato.

Il trattamento dell’acqua

Il primo passo che si deve compiere consiste nel misurare il valore del pH in acqua, così che si possa intervenire per regolarlo nel caso in cui esso non rientri nel range raccomandato: il valore, infatti, non deve essere inferiore a 7,2 né superiore a 7,6. Dopo avere regolato con attenzione il valore, si può disinfettare l’acqua; il prodotto che viene impiegato più spesso a questo scopo è il cloro, che si fa apprezzare per la semplicità di utilizzo che lo caratterizza e per il costo accessibile. Ovviamente è importante tenere sotto controllo e misurare regolarmente la concentrazione del cloro, che andrebbe monitorata almeno una volta alla settimana.

Quali accessori si possono utilizzare

Per una piscina fuori terra, non sono certo pochi gli accessori che possono essere utilizzati. Un sistema aspirafango, per esempio, è un tubo a cui si ricorre per aspirare la piscina sul fondo, ed è formato da un tubo in pvc a misura, dai manici e da una testa aspirante. Grazie a un telo isotermico, invece, è possibile raggiungere in tempi rapidi e in maniera agevole la temperatura auspicata. Utili anche i copripiscina invernali, per mezzo dei quali la piscina può essere chiusa in maniera ermetica e l’acqua può essere conservata durante il periodo di tempo in cui non si possono usare. Esistono anche i copripiscina estivi, però: in questo caso il loro compito è quello di diminuire lo scambio di calore fra il giorno e la notte; questi teli, infatti, sono in grado di mantenere la temperatura che è stata accumulata nel corso della giornata. Infine nel novero degli accessori utili per le piscine fuori terra ci sono i basamenti per il montaggio sulla sabbia o sulla terra: così, la piscina può essere installata direttamente sul terreno.

Dove comprare una piscina fuori terra

Se si è interessati ad acquistare una piscina fuori terra ci si può affidare al marchio Omphalos, una realtà di riferimento in questo settore nata nella prima metà degli anni Novanta. Inizialmente si trattava di un grande negozio con accessori e attrezzi per il giardino; dopodiché con il passare del tempo il tutto si è evoluto in uno showroom che ai complementi e agli arredi da esterno ha affiancato i prodotti per l’home fitness e il benessere, mantenendo sempre come valore principale la qualità elevata delle proposte offerte.

Le caratteristiche di una piscina fuori terra

Nella maggior parte dei casi una piscina fuori terra può essere montata e installata in maniera molto semplice; lo stesso discorso vale, ovviamente, per la disinstallazione che avviene a fine stagione. Sul mercato si possono trovare modelli di varie tipologie, e in diversi casi viene fornito un kit che include il filtro e la pompa grazie a cui è possibile filtrare e pulire l’acqua. Le piscine fuori terra ormai sono disponibili anche a prezzi accessibili, ma ovviamente tutto dipende dalle loro caratteristiche e, in particolari, dalle loro dimensioni. Per una manutenzione ottimale, sono necessari dei trattamenti antiUV e antimuffa ad hoc.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi